Emilia Romagna

Mare, cibo, motori. Ma anche cultura, arte e vita notturna. L'Emilia Romagna è piacevolmente contraddittoria ma sempre amabile. C’è una strada, la Statale 9, che unisce emiliani e romagnoli.
... Maggiori Dettagli Lì, il nastro d’asfalto taglia dritto da Piacenza a Rimini: il tratto tra Bologna e l’Adriatico è una specie di percorso della memoria, un racconto di campi, colline, piccoli paesi e borghi immobili nel tempo e dediti alla buona tavola e alla bella vita. Dalla pianura padana, al mare, agli Appennini, il turista può trovare (e mangiare) davvero di tutto.

Bologna forse non è più “grassa” come un tempo, ma resta un luogo caratterizzato da un’immensa ricchezza culturale con una forte inclinazione al godimento dei sensi. Una città con mille anni di storia che offre altrettanti scorci poco noti, dalla casa di Rossini al Conservatorio, dall’ex Teatro del Corso alla mitica via Paolo Fabbri 43 cantata da Guccini. Via del Pratello, la zona dei locali, ha un centro storico magnifico e così pure piazza Santo Stefano con le sue sette chiese che risalgono al 393 e che i benedettini trasformarono nel 900 in una basilica. Caratteristico è poi il mercato della Montagnola con i suoi banchetti di abiti e giacche vintage che ha quell’aspetto ancora Seventies che non passa mai di moda.

Per chi ama l'arte, Ferrara e Ravenna sono mete obbligate: la prima, che si può girare facilmente in bicicletta, offre moltissimi capolavori del periodo estense quali il Castello e il celebre Palazzo dei Diamanti. La seconda, che è stata capitale di tre imperi (Impero Romano d'Occidente, di Teodorico Re dei Goti, Impero di Bisanzio in Europa) ospita ben otto monumenti inseriti nella lista del Patrimonio mondiale dell'Unesco e le spoglie di Dante (sì, non sono a Firenze). Un'esperienza fuori dal comune si può vivere a Salina di Cervia che fa parte del Parco del Delta del Po ed è dal 1979 riserva naturale dello Stato. Qui, oltre ad ammirare varie specie di animali, tra cui i fenicotteri, si può uscire in barca per la raccolta del sale.

Emilia Romagna per molti è sinonimo di Riviera, mare, divertimenti e movida notturna. Rimini, con le sue sorelle Cattolica e Riccione, piace alle persone più varie, da Umberto Eco al discotecaro più incallito, alle tribù della notte. Qui convivono tradizione e nuove tendenze, un mix che richiama oltre 3 milioni di persone all’anno, vero fiore all’occhiello del turismo nazionale: un itinerario che parte da Cattolica, prosegue per Bellaria e Igea Marina, per far tappa a Cesenatico e Milano Marittima.

I paesini, descritti da celebri scrittori e teatro di grandi film, sono i fiori all'occhiello della regione e ognuno ha una storia da raccontare. Guastalla è un borgo rinascimentale, con palazzi nobiliari e una piazza porticata. Qui, nella acciottolata via Garibaldi, fu girato “Novecento” di Bernardo Bertolucci; Pennabilli è un suggestivo borgo della Valmarecchia, nell’entroterra riminese. Sono tanti i motivi per visitarlo: un ristorante stellato, Il Piastrino, ospitato in una casa di sasso e la presenza di Tonino Guerra, che ha disseminato il borgo di sculture ricche di poesia. Santarcangelo di Romagna è un luogo da non perdere, anche se ormai famosissimo, anche grazie al suo Festival del Teatro e al suo insediamento dei Mutoidi, un gruppo di scultori e performer fondato da Joe Rush a metà degli anni Ottanta.

Altro grande affresco cinematografico è quello della ”Bassa”, con al centro Reggio e le sue “distese” che altro non sono che i tavolini all’aperto dei bar dove tirar tardi nei giorni di festa e all’imbrunire. Da un momento all’altro ci si aspetta di veder passare Don Camillo e Peppone di guareschiana memoria o il professore in bici che introduceva “Amarcord” o, sempre nello stesso film, il nonno che esce di casa, si perde nella nebbia invernale e si chiede: “Cos’è questo, il paradiso?”.

Anche l’acqua non solo quella del Grande Fiume che l’attraversa, qui è protagonista: le Thermae di Salsomaggiore sono conosciute come le terme di Miss Italia, ma le vere star dello stabilimento liberty sono le acque curative grazie all'Acqua Madre che si ottiene dalla concentrazione dell'acqua salso-bromo-iodica (da 100 litri se ne ricavano 20), base di trattamenti e cosmetici. A Castrocaro invece le acque salso-bromo-iodiche e i fanghi sottili “di velluto” sono gli ingredienti delle cure e dei cosmetici. La novità anti-age è la biostimolazione su viso, collo e décolleté con il plasma ricco in piastrine e fattori di crescita prelevati dal paziente.

Tentare di descrivere in poche righe l'offerta enogastronomica è un’impresa impossibile, però non si possono non citare accanto agli universalmente noti cappelletti in brodo, tortellini di magro e alla bolognese, i forse meno celebri burlenghi (che si realizzano impastando la farina con sale e acqua fino ad ottenere una pastella che verrà fritta in padella nell'olio a cucchiaiate per essere poi farcita, una volta cotta, con un composto di aglio, rosmarino e battuto di lardo), il risotto con le poveracce (vongole) e i manfringui (un tipo di pasta) con verdure. Per non parlare di parmigiano reggiano, prosciutto di Parma, culatello, zampone, mortadella, langhirano. Ma vogliamo dimenticare le ciliegie di Vignola, l’aceto balsamico e lo squacquerone? E quante prelibatezze dimentichiamo, assieme ai vini, dal Trebbiano al Lambrusco, alla Vernaccia e all’Albana.

L'Emilia, come detto, è la terra promessa per gli appassionati di motori e fra Modena, Reggio Emilia e Parma si trova Maranello, casa del marchio automobilistico più famoso di tutti, Ferrari. Qui è ubicata anche la celebre Galleria del vento, progettata dall'architetto genovese Renzo Piano, mentre poco distante, a Fiorano Modenese, si può provare, l'ebbrezza di un collaudo dal vivo lungo la pista, voluta proprio da Enzo Ferrari nel 1971. Gli amanti dello sport meno spericolati, possono fare un salto a Modena, dove c'è il Museo delle figurine, nato da un'idea di Giuseppe Panini. E poter dire “celo, celo, manca”.

Nascondi Dettagli

Ti trovi in:

Emilia romagna
Prugneto Sangiovese sup. DOC

Rosso DOC Superiore romagnolo, da uve Sangiovese. Gradazione 13,5%.

1 bottiglia da 750 ml

Poderi dal Nespoli 1929

  • € 9,90
  • Servizio di spedizione SMART
Aggiungi al carrello
Il Nespoli Sangiovese ris. sup. DOC

Rosso DOC Superiore Riserva emiliano, da uve Sangiovese. Gradazione 14%.

1 bottiglia da 750 ml

Poderi dal Nespoli 1929

  • € 14,90
  • Servizio di spedizione SMART
Aggiungi al carrello
Romagna Sangiovese Superiore

Affinamento per il 95% in acciaio per 8 mesi, per il 5% in barriques per 6 mesi: è il Romagna Sangiovese Superiore.

1 bottiglia da 750 ml

Campanacci

  • € 10,20
  • Servizio di spedizione SMART
Aggiungi al carrello
Romagna Sangiovese

Marchio DOC, affinato in acciaio, ottenuto da uve Sangiovese: è il rosso Romagna Sangiovese Campanacci.

1 bottiglia da 750 ml

Campanacci

  • € 7,70
  • Servizio di spedizione SMART
Aggiungi al carrello
Romagna Albana

Il bianco con macerazione a freddo degli acini appena rotti per 4-6 ore e pressatura soffice.

1 bottiglia da 750 ml

Campanacci

  • € 8,40
  • Servizio di spedizione SMART
Aggiungi al carrello
Romagna Trebbiano

Fermentazione a temperatura controllata e affinamento in acciaio per 3 mesi, per il bianco Romagna Trebbiano.

1 bottiglia da 750 ml

Campanacci

  • € 7,20
  • Servizio di spedizione SMART
Aggiungi al carrello
Bolognino spumante

Per i tuoi momenti di festa stappa il Bolognino spumante, uno spumante brut bolognese.

3 bottiglie da 750 ml

IL MONTICINO SOCIETÀ AGRICOLA

  • € 39,00
  • Servizio di spedizione SMART
Aggiungi al carrello
ChocoWeek : 7 days

Cioccolato per ogni momento della giornata. Tre fondenti per stati d’animo diversi. Coccole giornaliere.

1 confezione da 105 g

Gardini Cioccolato

  • € 6,01
  • Servizio di spedizione SMART
Aggiungi al carrello
Cremino bigusto: latte e fondente

Cremino bigusto: latte e fondente, cioccolato che ricorda la nostra infanzia.

1 confezione da 120 g

Gardini Cioccolato

  • € 6,10
  • Servizio di spedizione SMART
Aggiungi al carrello